Idee e consigli per ridurre il nostro consumo di plastica 

Abbattere il consumo della plastica monouso sta diventando una priorità nella vita di molti cittadini. Perché ridurre il consumo di plastica monouso è tanto importante? Questo materiale sta distruggendo gli equilibri del nostro pianeta, ma le nostre scelte quotidiane possono fare la differenza. Quali sono i modi più semplici per ridurre la plastica? Ecco 10 idee e consigli per ridurre la plastica monouso nella nostra vita di ogni giorno. 


COME RIDURRE LA PLASTICA IN CUCINA

Come ridurre la plastica in casa? Ogni ambiente della casa ha le sue particolarità. Cominciamo dalla cucina, una zona che si presta facilmente all’uso di materiali in plastica usa e getta. Se vogliamo fare la differenza dobbiamo puntare su materiali riutilizzabili e di lunga durata. Ricordiamo che ogni abitudine può essere modificata e sostituita, dunque ecco i primi 5 consigli per ridurre la plastica:

  1. scegliamo contenitori riutilizzabili in vetro o in metallo per conservare i cibi avanzati, o anche in plastica purché riutilizzabili. Possiamo anche utilizzare particolari panni trattati con cera d’api riutilizzabili che aderiscono ai cibi. Così abbandoniamo l’uso della pellicola trasparente;
  2. acquistiamo spazzole e spugne in luffa (la luffa è una spugna vegetale che si ottiene dalla polpa essiccata del frutto della Luffa cylindrica).oppure spugne in fibre biodegradabili che non danneggiano l’ambiente per lavare i piatti anziché usare le spugnette tradizionali;
  3. scegliamo un sapone ricaricabile  per lavare le stoviglie e riempiamo lo stesso flacone più volte;
  4. usiamo bottiglie di vetro per l’acqua, prepariamo succhi o frullati a casa con frutta fresca e prima di uscire riempiamo la nostra borraccia personale. 

COME RIDURRE LA PLASTICA IN BAGNO 

In bagno c’è un lungo elenco di prodotti di plastica che possiamo sostituire con oggetti di altri materiali. Ad esempio, lo spazzolino da denti e il tubetto del dentifricio, i flaconi dei saponi, i cotton fioc, la spugna della doccia,. Possiamo modificare il nostro consumo plastica così:

  1. scegliamo gli spazzolini da denti, i cotton fioc,  in bamboo o in materiali naturali;
  2. usiamo per la nostra igiene sapone e shampoo solidi che evitano la plastica e anche il trasporto di acqua. Molto spesso sono confezionati in imballi sostenibili e riciclabili
  3. acquistiamo spugne biodegradabili o in luffa o altri materiali naturali;
  4. scegliamo dentifrici in vasetti di vetro. 

 

Quando usciamo a fare compere per ogni acquisto che facciamo ci viene data una busta. Utilizziamo sacchetti e sacchettini per la frutta, la verdura, la spesa, lo shopping. Se molti ormai sono fatti di materiali biodegradabili altri, invece, no. Cosa fare per ridurre la plastica quando usciamo? Ecco il prossimo consiglio:

  1. portiamo sempre sacchetti riutilizzabili per ogni acquisto:
  • sacchettini in cotone a rete per la frutta e la verdura;
  • buste di cotone con il manico per lo shopping;
  • grossi sacchetti rinforzati in stoffa per la spesa.

COME RIDURRE LA PLASTICA: LE PULIZIE

Le pulizie sono una grande fonte di plastica monouso, infatti utilizziamo flaconi che vengono buttati una volta ultimati. Questo è uno dei più grandi sprechi di plastica in assoluto. Anche perché solo il 10% del contenuto è davvero prodotto detergente. Il resto è acqua e plastica,  Non necessaria. Basta comprare le refill e riutilizzare i flaconi all’infinito.

  1. stop a flaconi monouso e spugne non biodegradabili: scegli i kit R5 Living e i refill plastic free.
  2. stop a detersivi per il bucato in flaconi, meglio detersivi in strisce o tabs solide.