Come pulire la casa velocemente

Come pulire la casa velocemente

Non tutti amano pulire, ma tutti amano una casa pulita. Esiste un modo per pulire la casa velocemente? Ammettiamolo... la maggior parte di noi non ha il tempo di passare tutto il giorno a pulire la casa.
Sapere come pulire la casa in poche ore o meno è qualcosa che la maggior parte di noi vuole sapere.
Proviamo a fare una guida:
  1. Partiamo da una premessa: meglio pulire tutta la casa e non una stanza alla volta. Le pulizie sono molto più efficienti se si sceglie un compito (spolverare, passare l'aspirapolvere, lavare i panni) e si esegue lo stesso compito in ogni stanza della casa, piuttosto che pulire la cucina, il bagno e poi le camere da letto. In questo modo si evita di sentirsi in un ciclo di pulizia infinito, ricominciando sempre lo stesso compito. Se dovete pulire tutta la casa, iniziate dall'ultimo piano e scendete verso il basso, per evitare di passare attraverso le stanze già pulite. In questo caso i compiti possono essere divisi per piano
  2. Raccogliete tutti gli attrezzi per la pulizia in un cestino/contenitore: che si tratti di un cestino, di un secchio o di una borsa, avere tutto ciò che serve per pulire in un unico posto portatile rende molto più facile portare a termine il lavoro. Non si perde tempo a cercare gli attrezzi mentre si pulisce e non ci si deve preoccupare di raccoglierli prima del prossimo giro. Che cosa ci serve? 
    1. un secchio di plastica robusto e grande con un buon manico
    2. nel contenitore scelto mettete tutto il materiale per le pulizie, compresi stracci puliti, asciugamani e un sacchetto della spazzatura (uno per tipo di rifiuto da differenziata) per svuotare tutti i cestini, e portatelo con voi da una stanza all'altra
    3. pochi prodotti: multiuso, bagni, pavimenti, vetri
    4. guanti per le mani
  3. Liberatevi del disordine: prima ancora di iniziare le pulizie, andate di stanza in stanza e raccogliete il disordine. Mentre raccogliete ogni oggetto (riviste, libri letti, vecchie scarpe da ginnastica), valutate se è il caso di metterlo via, buttarlo o donarlo.
  4. Pensate all'asciutto e poi al bagnato: quando pulite una stanza, iniziate con i lavori di pulizia che richiedono metodi a secco (spolverare, spazzare e passare l'aspirapolvere, per esempio). Poi passate ai metodi a umido (utilizzando un detergente multiuso e un detergente per vetri, passando lo straccio e simili). Iniziare con l'approccio meno dannoso: utilizzate prima i metodi di pulizia più delicati e passate a tecniche più aggressive solo se necessario. E conoscete bene i vostri materiali in modo da interrompere i vostri sforzi di pulizia prima di fare danni. 
    Pulire casa e fare ordine
  5. Lasciate che il tempo faccia il lavoro per voi: un piccolo trucco di gestione del tempo renderà le pulizie più facili e veloci. Per esempio per lo sporco particolarmente ostinato, ricordate di spruzzare prima un po’ di prodotto adatto alla superficie che state trattando e intanto trovate un altro lavoretto da fare: il detergente inizierà la sua azione e vi faciliterà la pulizia. 
  6. Spolverate e passate l'aspirapolvere: concentrate la spolverata sulla parte superiore dei mobili e sulla parte inferiore degli scaffali, sui corrimano, sulle cornici, sui soprammobili e sugli schermi del televisore. Per le aree difficili da raggiungere, come le persiane e gli scaffali superiori, legate un panno in microfibra all'estremità di uno spazzolone o di una scopa. 
  7. Coinvolgete la famiglia: non si sottolineerà mai abbastanza quanto saranno più veloci i lavori di casa se tutti saranno coinvolti. Che viviate con un partner o abbiate un intero esercito di bambini, è essenziale coinvolgere tutti. Non solo perché velocizza le cose, ma anche perché insegna la responsabilità. Create una tabella delle faccende, dividete le stanze o lavorate insieme in un'unica stanza. Chi riordina di più può anche guadagnare un premio, se i bambini (o il marito) hanno bisogno di un incentivo!
  8. Disinfettate i piani di lavoro e le superfici: pulite le superfici dure, dai piani di lavoro, agli elettrodomestici, agli armadietti, alle maniglie delle porte, agli interruttori della luce, ai telecomandi della TV e ai telefoni. Dovreste disinfettare alcune di queste superfici, in particolare quelle che potrebbero trasmettere i germi alle dita e al viso delle persone. 
  9. Attenzione ai bagni: concentratevi su, lavandini e gabinetti, vasche. Spruzzate il detergente sul lavello della cucina e poi su bidet, vasche e gabinetti del bagno. Lasciate riposare per qualche minuto in modo che il detergente abbia il tempo di sciogliere lo sporco e le macchie. Usate spugne diverse per lavandini e wc
  10. Non dimenticate di lavare regolarmente gli strumenti di pulizia: una parte spesso trascurata della pulizia della casa è la manutenzione degli strumenti di pulizia. Usare un mocio sporco o un aspirapolvere con il sacco pieno è molto meno efficace e si finisce per passare più tempo a pulire. Lavate gli stracci e le spugne che avete usato
  11. Proteggetevi: prendetevi cura di voi stessi. Alcuni prodotti per la pulizia possono essere aggressivi per la pelle. Conviene sempre lavorare con un bel paio di guanti
  12. Regola dei 60 secondi:  questa vale sempre, ogni giorno. Se un compito richiede meno di un minuto, fatelo subito. In questo modo si evita un accumulo di disordine e di faccende. Ad esempio, sciacquare una ciotola per la colazione, mettere un piatto in lavastoviglie, appendere qualche capo di abbigliamento, portare il bucato al piano di sopra e altro ancora, ripulire il tavolo dalle briciole


E poi, ricordatevi sempre di usare prodotti che abbiano anche un occhio di riguardo per l’ambiente. Che siano ricaricabili, facili da sciacquare e con ingredienti non aggressivi.
Regresar al blog